Tags

Related Posts

Share This

LA TRANSIZIONE NEL CALCIO

Viviani impartisce ordiniLa Transizione non è alro che il Tempo che intercorre tra la fase offensiva a quella difensiva e viceversa.

La migliore Transizione possibile è quella che in termini temporali tende allo zero e quindi è impossibile da realizzare per cui l’obiettivo dell’Allenatore deve essere quello di allenare i suoi giocatori affinchè acquisiscano la capacità di reagire ai continui cambi di situazione «Transizioni», nel minor Tempo possibile e comunque inferiore a quello che impiega l’ avversario.

Nel corso di una partita di calcio si generano numerosi palloni di nessuno dovuti a respinte, rimpalli, passaggi imprecisi, contrasti, duelli aerei ecc.
Questi «palloni di nessuno» comunemente chiamati seconde palle, necessitano di essere allenati con continuità affinchè i propri giocatori riescano a recuperarli prima dei loro avversari.

Analizzando attentamente le Transizioni potremo affermare che esse rappresentano un modo di affrontare la vita, di giocare e di reagire alle piu svariate situazioni.
Per una buona e veloce Transizione è Fondamentale infatti l’atteggiamento mentale con la quale si affronta.

Continua……………………………………………………….